L’ Ospedale dei Pupazzi

“Bambini, venite a far visitare i vostri bambolotti o i vostri animaletti di peluche”. L’invito è del Sism di Novara (Segretariato Italiano Studenti di Medicina) che con il Kiwanis di Vercelli, dopo Novara, Romentino (e il già programmato a Galliate) il 9 maggio a Vercelli con inizio alle 14,30, in piazza Cavour, è stato allestito l’”ospedale dei Pupazzi”.
L’iniziativa è in collaborazione con la Lilt di Vercelli (Lega Italiana per la Lega contro i Tumori) e con il patrocinio del Comune di Vercelli, dell’assessorato alla cultura municipale che cura anche gli eventi culturali  cittadini  e l’Amministrazione Provinciale di Vercelli. Sotto apposite tende l’”Ospedale dei Pupazzi” è stato allestito in piazza Cavour, completo di reparti simulati  di Accettazione, Medicina, Chirurgia, Farmacia. E i bambini delle scuole materne e delle scuole elementari, accompagnati dai genitori, hanno portato i bambolotti e i pupazzi con i quali solitamente giocano per avere una diagnosi sui presunti malanni e indicazioni sulla terapia.

Leggi tutto...

Il Diritto della sicurezza

Il Diritto alla sicurezza e della sicurezza è molto ampio. Riguarda il pubblico che ne deve usufruire e concerne anche quanti lo devono garantire, non perdendo mai di vista i principi fondamentali  della Costituzione Repubblicana. Il Kiwanis International – Club di Vercelli, presieduto da Germano Giordano medico legale, giovedì 23 aprile ha richiamato l’attenzione su questo aspetto duplice e strettamente connesso. Nella sala delle conferenze del Circolo Ricreativo, in via Galileo Ferraris, dove solitamente si svolgono gli incontri del Kiwanis vercellese, il tema è stato sviluppato dal dottor Marco  Grandolfo, sostituto procuratore presso il Tribunale di Novara. 

Leggi tutto...

Dietro l’obiettivo

Michele Politi, a metà degli anni Settanta quando il pretore di Biella liberalizzò le radio e le televisioni private, era da poco uscito dalle superiori. E con un gruppo di altri giovani, determinati nello sport e in altre attività di grande impegno, affrontò il problema dell’organizzazione di un’impresa. Adesso chi svolge questi ruoli è considerato un manager. Ma allora, non solo a Vercelli, doveva inventarsi dal nulla la propria attività. E Politi divenne l’organizzatore, il direttore tecnico della emittente televisiva “Video Nord” che, successivamente, sarebbe entrata nel Gruppo piemontese di “Quarta rete”. Accanto a lui, come scenografo, regista, creativo, lavorava Guido Tassini che sarebbe poi diventato un quotato grafico e pubblicitario. Trentacinque anni fa per Politi, Tassini e per  gli altri si stava aprendo una strada professionale che, ben presto, li avrebbe proiettati nell’ambito nazionale e europeo della comunicazione che, sempre più frequentemente, si avvale delle telecamere, dell’elettronica e della documentaristica in versione digitale.

Leggi tutto...

La partita più importante di Gian Luca Pessotto

Giovedì 12 febbraio il Kiwanis Club di Vercelli, presieduto da Germano Giordano, ha proposto al mondo sportivo e culturale della città una serata dedicata a Gian Luca Pessotto, ex giocatore della Juventus e “team manager” dello stesso club vercellese, e al suo libro “La partita più importante”, scritto con la collaborazione dei giornalisti Mario Franzelli e Donata Scarnati. In parte il volume, edito da Rizzoli, si riferisce ad una drammatica vicenda nella quale Pessotto fu coinvolto, avvenuta nella mattinata del 27 giugno 2006. Il titolo del libro  richiama  quella stessa circostanza della quale, oggi, Gian Luca Pessotto parla con serenità e distacco.

Leggi tutto...

Serata degli Auguri

Nella tradizionale serata Natalizia, Don Gianni Rossetti della confraternita di Santa Caterina, ha introdotto i soci del club alle festività Natalizie.
La serata si è conclusa con un momento musicale, grazie alla Musica del Maestro Enrico Negro e della sua “Band”.

Il puzzle della Sindone

L’annuncio è stato di Benedetto XVI: l’ostensione della Sindone  avverrà a Torino nella primavera del 2010. E su invito del Kiwanis Club di Vercelli, presieduto da Germano Giordano, il professor Pierluigi Baima Bollone, ordinario di medicina legale all’Università torinese, ha parlato del prossimo evento martedì 25 novembre. 
Anche da un punto di vista scientifico la Sindone, il lenzuolo di lino che avrebbe avvolto il corpo di Gesù tolto dalla croce, è un giallo. Autorevoli scienziati di tutto il mondo hanno cercato di dare una risposta chiarendo il mistero del sudario venerato fin dalla seconda metà del XIV  Secolo quando esso entrò in possesso di Geoffroy de Charny feudatario di Lisey nello Champagne. E fra gli studiosi di fama internazionale anche il professor Baima Bollone che sul puzzle della Sindone e sulla personalità di Cristo scrisse due libri: “Il mistero della Sindone” nel 2006 e “La psicologia di Gesù”.L’attenzione degli scienziati  sulla reliquia nota in tutto il mondo e che continua a provocare appassionati dibattiti, fu attratta per la prima volta nel I898 quando il sudario, lungo 437 centimetri e largo 111 centimetri, fu fotografato. Attraverso la tecnica fotografica, allora agli albori delle tecnologie più avanzate, fu evidenziato qualche cosa che assomigliava ad un negativo il quale riproduceva un corpo umano nonché residui di sangue. Da allora le ricerche per dare una risposta non si sono più fermate, ricorrendo nel 1998 alle analisi anche con il Carbonio 14.

Leggi tutto...

Il misterioso regno del ghiaccio

L’Antartide, o il Polo Sud, è anche il misterioso regno del ghiaccio dove gli esperti di archeologia geologica hanno scoperto le tracce di continenti perduti. Ma è un’area della Terra dove meglio e più efficacemente si rilevano i continui deterioramenti del globo provocati dall’eccessiva produzione dell’anidride carbonica nonché dall’effetto – serra o, più in generale, determinati dagli squilibri ecologici causati dal genere umano. Qui, in mezzo ai ghiacci e a temperature molto basse gli scienziati e i ricercatori di diverse nazioni, comprese l’Italia, lavorano per definire nei particolari gli attentati  all’ambiente in tutti i continenti e fornire le indicazioni per fissare le regole di tutela della vita e delle biodiversità che progressivamente si va perdendo.
Venerdì 14 novembre - per iniziativa del Kiwanis Club di Vercelli, presidente dottor Germano Giordano - dell’Antartide e dei molti problemi connessi  con la difesa dell’ecologia basandosi, prima di tutto sulla scienza e sulla ricerca, ha parlato il professor Aldo Viarengo.

Leggi tutto...

Volare sicuri

Ospite della serata è stato il Comandante Arturo Radini che ha trattato il tema “Volare Sicuri”.

I barbari nell’Impero Romano: invasori o immigrati?

Alla serata è intervenuto il Prof. Ordinario di Storia Medievale presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, Alessandro Barbero.

Il tema della serata è stato “I barbari nell’Impero Romano: invasori o immigrati?”.

A Vercelli il procuratore generale Caselli su “Legalità e Giustizia”

“Legalità e Giustizia”. Il tema è di grande attualità soprattutto  dopo gli innumerevoli casi negli ultimi tempi proposti dalla cronaca quotidiana. Giovedì 22 novembre questo stesso argomento è stato sviluppato dal procuratore generale della Corte d’Appello di Torino, dr. Gian Carlo Caselli. La conferenza ha avuto luogo al Salone Dugentesco – Vercelli, via Galileo Ferraris. A proporlo è stato il Kiwanis International, Club di Vercelli,  nell’anno sociale 2007/2008 presieduto dal dr. Antonino Raineri.

Il relatore, notissimo e grande cultore di Diritto, è originario di Alessandria. Ma il dr. Caselli ha trascorso buona parte della sua attività professionale a Torino e a Palermo, successore di Giovanni Falcone assassinato dalla mafia. E a Torino, dove si laureò all’inizio degli anni Sessanta, Caselli nel 1964 è stato assistente  universitario di storia del Diritto italiano. Egli entrò in Magistratura nel dicembre 1967 e, sempre a Torino nei primi anni Settanta, fu giudice istruttore penale. Negli anni Settanta e Ottanta Gian Carlo Caselli affrontò i reati di terrorismo riguardanti le Brigate Rosse e Prima Linea come anche, dalla sua sede istituzionale di Milano, fece il generale dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Leggi tutto...