Scuole Cristiane di Vercelli Evento Distrettuale

di Rachelina Orsani
Evento Distrettuale organizzato dalla Divisione Piemonte 18 Viribus Unitis con il KC Di Vercelli gestito dal Chair nazionale Rachelina Orsani dal responsabile divisionale Adriana Dirutigliano.
Presente il Governatore Distretto Italia Giuseppe Fabio Cristaldi, il Luogotenente governatore della divisione Alessandro De Faveri, il Presidente del KC di Vercelli Franco Conti e inoltre il Presidente del KC di Biella Pier Giuseppe Motto. Ha partecipato all’iniziativa anche il Luogotenente Isabella Varese con il Presidente Boniperti del KC di Ghemme e la segreteria Divisionale Roberta Ossola.
Lunedì 20 novembre 2017 le Scuole Cristiane hanno ospitato il KC di Vercelli per ricordare insieme la “Giornata Mondiale dei Diritti 
dell’ Infanzia e dell’Adolescenza”
Penso che tutti i presenti, ed erano veramente tanti, si ricorderanno ben bene delle forti emozioni che i bambini dai 2 anni in su e le loro preziosissime maestre ci hanno donato.

Leggi tutto...

I diritti dell’infanzia sopra tutto

Il Kiwanis Club di Vercelli, lunedì 20 novembre con la collaborazione delle Scuole Cristiane, dirette da Roberta Tricerri, celebrerà la "giornata dei diritti della infanzia e dei bambini". Alla cerimonia nell'aula magna dell'Istituto Scuole Cristiane, istituzione che appartiene alla tradizione educativa di Vercelli, saranno presenti il dottor Giuseppe Cristaldi governatore del Kiwanis Italia San Marino e le autorità cittadine. Il dottor Cristaldi, notaio a Cremona, ha affidato l'organizzazione e la conduzione della Giornata, istituita nel 1989 dalle Nazioni Unite a Rachelina Orsani che già fu presidente del Kiwanis Club e che è stata eletta recentemente luogotenente del Kiwanis Italia.
La manifestazione celebrativa nell'aula magna delle Scuole Cristiane inizierà alle 15,30 del 20 novembre con un rappresentazione di accoglienza della scolaresca che metterà in scena "Il meraviglioso mago di Oz" scritta da L.Frank Baum, illustrata da WW Denslow, pubblicato per la prima volta 117 anni fa.

Leggi tutto...

L’UPO, una università che viene da lontano

di Enrico Villa
L’Università del Piemonte Orientale, meglio conosciuta semplicemente come UPO dopo l’assetto di marketing  ispirato dal suo rettore, il professor Cesare Emanuel, sfiora il ventennio essendo stata fondata nel 1998 con la condivisione di tre territori: Vercelli, Novara, Alessandria. Ma è una Università che viene molto da lontano; cioè da uno studium medioevale come tante altre università del nostro Paese. E che anche oltre ottocento anni fa aveva rapporti stretti con l’intellighentia della Penisola, Bologna e Padova in primo luogo.
L’inaugurazione dell’Anno Accademico della UPO è sempre una grande  festa. E al Teatro Civico di Vercelli lo è il 6 febbraio 2015 all’inizio dell’ Anno Accademico 2014/2015 con l’intervento di Sergio Chiamparino presidente della Regione Piemonte dove a Torino esiste un altro ateneo importante e dove, nel tempo, si è laureata buona parte di quanti risiedono e svolgono da anni la loro attività professionale nell’ambito del Piemonte Orientale.

Leggi tutto...

La scherma a Vercelli, un mito da oltre un secolo

di Enrico Villa
Nel 1895, il Club della scherma di Vercelli, che venne sollecitata e sostenuta da un gruppo di giovani appassionati, trovò una bella sede in piazza Cavour nell’ambito dei Magazzini Calcaterra. La città che dopo trent’anni dall’Unità i cui abitanti avevano dato molto, era ormai avanti nel suo decollo il quale, fino alla prima guerra mondiale, le avrebbe permesso di affrontare bene il ventesimo secolo. E, ormai da anni, si erano affermate molte attività sportive, prima di tutte quelle in velocipede, nella ginnastica, nel tiro a segno e in altre specialità minori che attiravano tanti spettatori nel capoluogo e in tutti i centri del territorio. Già nella primavera del 1884 Giovanni Rumi, ex garibaldino con tante medaglie al valore che gli fregiavano il petto, scelse il corso principale di Vercelli - intitolato a Carlo Alberto e poi diventato corso Libertà - per una gara-spettacolo podistica la quale attrasse una marea di gente curiosa per quell’evento.

Leggi tutto...

Il Trofeo Marcello e Franco Bertinetti

di Italo Monetti
Il trofeo Marcello e Franco Bertinetti, gara internazionale di spada a squadre raggiungerà quest'anno il prestigioso traguardo della 48° edizione, record che nessun'altra competizione schermistica italiana può vantare. L'associazione Scherma Pro Vercelli organizza questo torneo fin dal 1968 per onorare due schermitori Marcello e il figlio Franco vincitori di quattro ori, due argenti e un bronzo olimpico, di cinque ori mondiali oltre ad altre gare nazionali e internazionali.

Leggi tutto...

Bicciolano e la cultura Popolare del carnevale

di Enrico Villa

Angelo Santarella, nel consiglio  direttivo del Kiwanis Club di Vercelli nell’anno sociale 2014/2015, e operatore commerciale vercellese,  l’anno scorso è stato nominato “Bicciolano d’oro 2013”. Il riconoscimento, istituito 18 anni fa dal Comitato per il Carnevale Storico Vercellese, è stato attribuito a Santarella per il suo dinamismo sociale ed economico che puntualmente si manifesta a Vercelli e a Caresanablot dove ha sede la sua impresa. Il Bicciolano d’oro prende il nome dalla maschera maschile cittadina che con la Bela Maijn, la maschera femminile, “regna” su Vercelli dalla loro incoronazione alla Quaresima, il giorno delle ceneri. La ricostruzione della storia della maschera cittadina e del carnevale ottocentesco, che raggiunse  momenti di splendore con balli memorabili nei teatri cittadini, è di due giornalisti che per tanti anni operarono a Vercelli: Walter Nasi de La Stampa e Francesco Leale, de L’Unità, de L’Amico del popolo ma soprattutto pittore, caricaturista, grande critico d’arte.

Leggi tutto...

Anais Vaugelade, il lupo sdentato e la Zuppa di Sasso per il Centro dell’affidamento comunale

di Enrico Villa
Anais Vaugelade, 41 anni, è una scrittrice e illustratrice di libri per l’infanzia che ora vive e lavora a Parigi, nata a Saint Ouen en France dopo essere vissuta a lungo nella regione dei Bassi Pirenei. Quando aveva diciassette anni, incominciò come fotografa i cui soggetti erano per lo più animali ma con caratteri simili a quelli umani, con i loro pregi e i loro difetti. L’artista (così deve essere chiamata) per i suoi testi e le sue immagini, peculiari della fantasia che affascina i bambini, appartiene adesso alla Ecole de Loisirs e in Francia è molto popolare. Tra i tanti, tre suoi libri hanno attratto anche in Italia fin dalle prime edizioni: La storia della caramella; La Guerra; La zuppa di sasso.

Leggi tutto...

Il Coro dell'Università Popolare

di Paola Bernascone (*)
Il CORO dell’Università Popolare di Vercelli è nato nell’Anno Accademico 2007-09 dal Corso LABORATORIO DI VOCALITA’ diretto da Gabriella Greco. Chi amava cantare aveva imparato l’uso corretto della voce e da questa esperienza è sorto il desiderio di far ascoltare in pubblico quanto appreso in aula. Proprio perché frutto di un Laboratorio che ha sperimentato vari generi musicali, il CORO  dell’Università Popolare di Vercelli presenta un repertorio eterogeneo che va dalle canzoni degli anni trenta, ai canti religiosi, ai cantautori italiani (in particolare Lucio Battisti) a canti in latino, francese, inglese, tedesco, ebraico. Spesso presente alle manifestazioni ufficiali dell’Associazione: le cerimonie di Chiusura e Apertura dell’Anno Accademico, Il Coro si esibisce anche in altre occasioni in cui è invitato.

Leggi tutto...

Quando negli anni Venti Benedetto XV aiutò i bambini affamati dell’Europa Centrale in sfacelo

di Enrico Villa
La prima guerra mondiale, di cui nel 2015 ricorrerà il centenario, era appena finita da un anno ma ancora con sacche di armistizio instabili. Come rilevano gli storici, in occasione del centenario con tanti volumi di rievocazione e di analisi, quelli che furono gli Imperi Centrali erano in dissoluzione per gli eventi bellici durati quattro anni. Secondo le valutazioni anche adesso riproposte e asseverate, i morti militari e civili furono milioni. Benedetto XV, il genovese Giacomo Della Chiesa (Genova 1854/Roma 1922) aveva già detto, a proposito del conflitto con conseguenze immani anche per i vincitori: E’ una inutile strage. Così anche le Nazioni che ebbero la meglio e che si accingevano a fronteggiare gli effetti più evidenti del disastro, considerarono Papa Della Chiesa in modo non del tutto positivo, un po’ acido, nonostante la indubbia autorità morale di questo pontefice.

Leggi tutto...

Il museo, un laboratorio permanente per l’attualità della civiltà di risaia

di Enrico Villa
Lella Bassignana, insegnante dell’”Agrario” di Vercelli e con incarichi alla Camera di Commercio che riguardano le imprese sul territorio vercellese e in Piemonte, è da qualche tempo presidente del Museo dedicato alla civiltà della risaia italiana ed europea. L’eredità che ha ricevuto è impegnativa. Fra gli anni Settanta e Ottanta del Novecento, sindacati dei lavoratori e organizzazioni professionali progettarono un museo che avrebbe ricordato l’evoluzione della risicoltura in senso sociale e tecnologico partendo dalla conquista delle otto ore lavorative nel 1906 da parte delle mondariso. Il museo, simile ai preesistenti in Italia e in Francia, avrebbe dovuto trovare sede a Leri Cavour, in territorio del comune di Trino, dove l’Enel aveva costruito una centrale elettrica multifunzionale. Per l’allestimento venne indicata la casa padronale che fu dell’azienda agricola di Camillo Cavour, prima ministro dell’agricoltura e delle attività economiche dello Stato Sabaudo, poi presidente del Consiglio dell’Unità Italiana.

Leggi tutto...

La perfezione della natura che stupiva Kant

di Enrico Villa
Immanuele Kant (1724/1804) il filosofo di Konisberg, grande illuminista della ragion pura e della ragion pratica, si stupiva ogni volta che constatava la perfezione della natura anche nelle sue mille variazioni fantastiche. Il professor Marco Milanesio e la sua équipe di collaboratori che hanno allestito nel Complesso San Giuseppe dell’Università Amedeo Avogadro la mostra Cristalli…ad arte non si sono dimenticati di Immanuele Kant. Anzi, lo hanno collocato in una posizione evidente sui pannelli della mostra, collaterale dell’anno della cristallografia che rimarrà a disposizione di studenti e di adulti fino al 30 gennaio del prossimo anno.

Leggi tutto...

A Vercelli il polo tecnologico universitario

di Enrico Villa
Vercelli dal 5 novembre ha un polo tecnologico universitario che, in parte, rimpiazzerà l’abolizione del Politecnico (sede staccata di Torino) dopo infuocate polemiche delle autorità locali, soppresso all’inizio degli anni Duemila. Sia il professor Cesare Emanuel magnifico rettore dell’Università Amedeo Avogadro che le autorità vercellesi e provinciali hanno salutato con soddisfazione l’evento. Esso è avvenuto nell’aula magna del complesso San Giuseppe di piazza Sant’Eusebio che, d’ora in avanti, sarà ancora più parte integrante delle strutture universitarie cittadine. A Vercelli, fin dalla istituzione dell’Università Amedeo Avogadro hanno sede in via Duomo il rettorato universitario e, nel complesso intorno alla basilica di Sant’Andrea, le facoltà umanistiche e di lingue. Con la cessione anni fa dell’Istituto San Giuseppe all’Università attraverso il rilevante contributo finanziario degli enti locali territoriali, alla chiusura di un corso di laurea in ingegneria del Politecnico di Torino si è aggiunto il corso di laurea di scienze dei materiali.
Da questo anno accademico si è concreato il polo tecnologico con Informatica e Biologia.

Leggi tutto...

Una mostra di cristallografia a Vercelli

di Giovanni Ferraris (*)
Facendo seguito a precedenti Anni della Fisica e della Chimica, l’UNESCO ha dichiarato il 2014 Anno Internazionale della Cristallografia (noto con l’acronimo IYCr2014); il 2015 sarà l’Anno della Luce. Per celebrare l’evento, dal 5 novembre 2014 (inaugurazione, ore 16.30) al 30 gennaio 2015, il complesso universitario del S. Giuseppe (ex-Politecnico) ospiterà una mostra intitolata Cristalli … ad Arte. La presenza della mostra a Vercelli è ampiamente giustificata dall’esistenza presso l’UPO di una laurea triennale in Scienza dei Materiale, il cui curriculum prevede un corso obbligatorio di Cristallografia. Interessati alla Cristallografia sono anche gli studenti del corso triennale in Scienze Biologiche, istituito a Vercelli da quest’anno. D’altronde, come potrà vedere chi visiterà la mostra, la Cristallografia è una scienza interdisciplinare i cui fondamenti non possono essere ignorati da chi si interessa di stato solido cristallino, cioè dello stato ordinato adottato dalla maggior parte dei solidi. Anche i virus cristallizzano, così come cristallizza il sale da cucina noto come minerale con il nome di halite o salgemma.
L’umanità ha avuto a che fare con i cristalli fin dalla preistoria, affascinata dalle forme regolari e dai brillanti colori propri di diversi minerali usati come ornamento o (come ancora oggi, da parte di certa pseudo-medicina) come oggetti apotropaici.

Leggi tutto...

Immagini Sdoppiate

Martedì 28 Ottobre taglio del nastro per l’inaugurazione del nuovo appuntamento fotografico mensile UniPop: Immagini Sdoppiate. L’incontro didattico verrà accolto nel ristorante Al Primo Piano, Via Caduti sul Lavoro 12 (ex area industriale Chatillon), alle ore 21.
Giampiero “GP” Marchiori, in collaborazione con Max Giannotta e Marcello Libra, il trio dei nuovi docenti Unipop, terrà una lectio magistralis, comprensiva di proiezione, sul fotografo brasiliano Sebastião Salgado, attualmente in esposizione a Milano con Genesi.

Leggi tutto...

Cronaca di una dispersione annunciata. Luigi Palma di Cesnola e le collezioni di antichità cipriote fra Torino e Vercelli

di Luca Brusotto (*)
Giovedì 23 ottobre alle 17.30 al Museo Leone di Vercelli l’appuntamento è con l’archeologia e con una nuova grande scoperta che riguarda i reperti collezionati del notaio vercellese nella seconda metà dell’800.
Presso la sala d’Ercole di Casa Alciati, sede del Museo, Luca Bombardieri, docente di Archeologia egea e cipriota presso l’Università di Torino, nel corso di una conferenza dal titolo “Cronaca di una dispersione annunciata. Luigi Palma di Cesnola e le collezioni di antichità cipriote fra Torino e Vercelli”, svelerà i retroscena del ritrovamento di parte della preziosissima collezione di reperti archeologici provenienti dall’isola di Cipro, raccolti nell’800 da Luigi Palma di Cesnola, che si credeva irrimediabilmente smembrata e perduta dopo la sua morte.

Leggi tutto...

A Vercelli per scoprire il Medioevo

A Vercelli, dal 9 al 12 ottobre convegno di studi sul Medioevo di giovani studiosi da tutto il mondo. I lavori sono promossi e curati dal Centro Studi Città e Territorio in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale, dipartimento di studi umanistici. Il patrocino è del Comune di Vercelli, dell’Archidiocesi di Vercelli, della Società Storica Vercellese e del Museo del Tesoro del Duomo di Vercelli.
L’apertura del convegno alle 15 di giovedì 9 ottobre nella Cripta di Sant’Andrea, aula magna del dipartimento di studi umanistici. Prolusione iniziale del professor Cesare Emanuel, rettore dell’ Università Avogadro e, fra gli altri, del socio kiwaniano professor Giovanni Ferraris che è anche presidente della Società Storica Vercellese.

Leggi tutto...

Sant’Andrea e Lucedio, luoghi del cuore

di Enrico Villa
Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) per il Vercellese ha indicato luoghi del cuore l’abbazia di Sant’Andrea di Vercelli e il Principato di Lucedio di Trino. E la delegazione di Vercelli, di cui è responsabile l’architetto Maria Bice Sartoris, ha promosso una raccolta di firme, cinquantamila, che con il finanziamento dell’Istituto Bancario San Paolo ed il riconoscimento internazionale dovrebbe portare al restauro e alla valorizzazione ulteriore dei due monumenti, perle architettoniche del XIII secolo italiano. Con il sostegno e le indicazioni di tutte le forze politiche e culturali vercellesi, il 22 settembre scorso in una riunione nel Comune di Vercelli è stato illustrato alla città e alla sua provincia l’iniziativa della raccolta delle firme. L’adesione dei partecipanti alla riunione è stata unanime. Anche il Kiwanis Club di Vercelli si è messo a completa disposizione, confermando di adoperarsi in ogni modo per la raccolta delle firme tra i soci e non.

Leggi tutto...