L’urlo per il femminicidio e per lo stalking

Grazia Andriola, operatrice sociale che si occupa in Brianza delle donne abusate, soffermandosi ai troppi casi che in queste settimane si moltiplicano allarmando l'opinione pubblica, per sottolineare quanto sta accadendo esce con questa frase eloquente: "pensando a quello che succede e a cui siamo impotenti, mi viene il desiderio di urlare". E questo le è accaduto anche nel suo "viaggio di camminatrice" andando a pedi da Santa Maria di Leuca a Santiago di Compostela, durante il quale lungo percorso ha fatto incontri anche di apprezzamento sociale, eloquenti e istruttivi.
In realtà quello "dell'urlo impotente e di protesta" è l'immagine che Grazia Andriola ha utilizzato per caratterizzare il suo intervento nel salone delle riunioni del Circolo Ricreativo di via Ferraris, presentata da Franco Conti, neo presidente del Kiwanis Club di Vercelli, entrato in carica il 26 ottobre scorso.

Leggi tutto...

Distruggiamo l’inciviltà dello stalking

Franco Conti, dal 26 ottobre presidente del Kiwanis Club di Vercelli, il 9 novembre proporrà una prima conferenza al Circolo Ricreativo di via Ferrari, in realtà ribadendo l'attenzione per l'universo femminile, argomento anche dedicato nella precedente annata sociale 2016/2017. Infatti Grazia Andriola, che professionalmente si occupa di una disciplina parasanitaria, è stata invitata dal Kiwanis Club vercellese per un conferenza così intitolata: "Passi contro la violenza".
Grazia Andriola attiva in Brianza, dove risiede, ha aderito alla associazione sociale "White Mathilda" istituita nel 2010 e che prende nome dalla principessa Maja Mathilda che durante la antica civiltà sudamericana si era distinta per il sostegno alle donne di quella grande area geografica. Le fondatrici fra cui legali, psicologhe, esperte di sociologia nei primi anni Duemila avevano creato una associazione con compiti precisi: l'assistenza a donne, in famiglia e fuori, perseguitate dallo stalking nonché da maltrattamenti da parte degli uomini; stalking perseguito dal Codice Penale italiano e che, appunto per il perseguimento, necessita di una denuncia alla Autorità Giudiziaria da parte delle vittime femminili.

Leggi tutto...

Contano I fatti, non le parole

Franco Conti, già funzionario di un importante istituto bancario italiano, il 26 ottobre al Castello di Desana ha ricevuto la Campana simbolo della presidenza del Kiwanis Club di Vercelli, costituito più di 30 anni fa da un gruppo che intendeva svolgere una azione a favore della comunità vercellese e del territorio. In questo trentennio l'intento è stato mantenuto con interventi a favore del sociale, della cultura e dello sport. Luciana Berruto, dirigente del comune di Vercelli, prima alla cultura quindi al patrimonio, nella sua gestione conclusasi con il passaggio della Campana, ha dedicato tutto l'anno della sua presidenza all'apporto femminile alla Comunità, con conferenze e il ruolo professionale e dirigenziale affidato alle donne.

Leggi tutto...

Franco Conti nuovo presidente del Kiwanis Club di Vercelli

Con il "passaggio della campana", simbolo della presidenza del Kiwanis Club, in Italia organizzato in club locali operanti sul territorio nazionale più la repubblica di San Marino, giovedì 26 ottobre entrerà in carica Franco Conti, ragioniere e già funzionario dell'Istituto Bancario San Paolo. Alla cerimonia di insediamento al castello di Desana, sarà presente il governatore nazionale dottor Giuseppe Cristaldi, notaio in Cremona.
Franco Conti, che rimarrà in carica nell'anno sociale 2017/2018 secondo la prassi kiwaniana prevista dal suo statuto, succede alla dottoressa Luciana Berruto, funzionaria del comune di Vercelli che si è occupata degli affari sociali municipali, quindi della cultura e di parte del patrimonio comunale. L'attività kiwaniana di Luciana Berruto si è distinta nei dodici mesi 2016/2017 per l'attenzione al lavoro e alle professioni femminili nel Piemonte Orientale.

Leggi tutto...