Toponomastica e storie delle vie di Vercelli

Giovedì 11 novembre, nella sede del Circolo Ricreativo di via Galileo Ferraris, il Presidente Mario Barasolo ha invitato come relatore il giornalista Marco Barberis per trattare il tema “Toponomastica e storie delle vie di Vercelli”.
Marco Barberis ha parlato dei personaggi vercellesi noti e meno noti a cui sono intitolate le vie vercellesi e della loro interessante storia.
Oltre al racconto sulla toponomastica, Barberis ha sensibilizzato i presenti sulle numerose testimonianze storiche come epigrafi di monumenti e targhe ormai sbiadite dal tempo che necessitano di interventi di recupero per donare nuovamente la necessaria visibilità.


Serata con Roberto Casazza

Giovedì 29 ottobre, nella sede del Circolo Ricreativo di via Galileo Ferraris, il Presidente Mario Barasolo ha accolto i soci con l’interessante intervento di Roberto Casazza, appassionato di arte e fotografia che, partendo proprio da questo connubio, ha conquistato i presenti con le immagini scattate all’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, sulle colline senesi, dove le pareti delle quattro gallerie al piano terreno sono interamente dipinte con gli affreschi delle Storie di San Benedetto, realizzati tra la fine del 1400 e l’inizio del 1500 da Luca Signorelli e soprattutto da Giovanni Antonio Bazzi detto Il Sodoma, vera e propria gloria vercellese, allievo dello Spanzotti poi trasferitosi a Siena e a Roma dove Papa Giulio II gli commissionò le decorazioni del soffitto della Stanza della Segnatura in Vaticano. Le immagini scattate da Casazza a Monte Oliveto sono state anche oggetto di una mostra e di un catalogo che qualche anno fa furono presentati prima a Varallo e poi a Vercelli presso il Museo Leone.
    La serata è stata anche l’occasione per la prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo del Club, subito all’opera per stilare il calendario dell’anno sociale e per centrare i primi obiettivi a favore della comunità vercellese e delle persone in difficoltà.

Passaggio della Campana

Giovedì 14 ottobre 2021 presso la sede del Circolo Ricreativo ha preso il via il quarantunesimo anno sociale del Kiwanis Club di Vercelli. Il presidente uscente Luca Brusotto ha passato le consegne e le insegne del Club a Mario Barasolo che guiderà il sodalizio kiwaniano per l'anno 2021 -2022.
Alla presenza delle autorità e dei soci, Luca Brusotto, che ha retto il club per un biennio, nel difficile momento della pandemia Covid, ha ringraziato il consiglio direttivo che lo ha affiancato, rimarcando come, nonostante le difficoltà, il Kiwanis di Vercelli si sia saputo fare trovare pronto a favore di tutte le situazioni di emergenza e necessità, legate alla pandemia ma non solo e sia riuscito a lavorare in sinergia tanto con gli altri club service cittadini quanto con gli enti del territorio che si occupano di portare aiuto a chi più ne ha bisogno.

Leggi tutto...

We Build 2020-2021

Il Kiwanis club di Vercelli, presieduto da Luca Brusotto, ha assegnato il premio “We Build 2020 - 2021” all’Orchestra Camerata Ducale.
Il riconoscimento, istituito da Kiwanis a livello internazionale per sottolineare i successi della persona o delle istituzioni che “hanno costruito” per la propria città e per il proprio territorio nell’ambito culturale, artistico, economico e sociale, sarà consegnato nel tardo pomeriggio di giovedì 23 settembre.
"Sulle ali della musica porta il nome di Vercelli nel mondo". Questa è la motivazione con cui il Consiglio Direttivo ha riconosciuto, a nome di tutto il Club, l’opera costante di divulgazione culturale svolta dall’Orchestra Camerata Ducale che il prossimo anno festeggerà i trent’anni di attività. Essa è inoltre, dal 1998, l’orchestra stabile del Viotti Festival, stagione concertistica della città di Vercelli presso il Teatro Civico, ed è riconosciuta come una delle realtà musicali più interessanti del panorama nazionale e internazionale.
La Camerata Ducale è infatti ospite nelle più prestigiose stagioni concertistiche italiane e tiene spesso tournées all’estero. Da ricordare i concerti in Francia, Giappone, Svezia, Guatemala, Stati Uniti, Bahrain, Georgia e Sudafrica.
Molto intensa anche l’attività discografica, su tutte quella che dal 2012 la coinvolge nel Progetto Viotti – Decca Universal guidata dal suo direttore e violino solista Guido Rimonda.
Giovedì 23 settembre saranno proprio il Maestro Guido Rimonda, direttore musicale, e sua moglie, il direttore artistico Cristina Canziani, a ritirare il premio dalle mani del presidente del Kiwanis Luca Brusotto nella prestigiosa cornice del Museo Leone di Vercelli.

Interclub - Diapsi

Il 29 giugno 2021, nel chiostro di San Pietro Martiren i Presidenti Luca Brusotto (Kiwanis Club Vercelli), Vincenzo Antona (Lions Club Vercelli), Rita Chiappa (Soroptimist - Club Vercelli), Laura Minghetti (Rotaract club Sant'Andrea- Rotary club partner) e Luigi Omodei Zorini (Rotary Club Vercelli) hanno consegnato alla Presidente Lorena Chinaglia una Borsa-Lavoro per aiutare le donne con disabilità.





K-Kids consegna riso a Lupo Bianco

Lunedì 26 aprile gli allievi delle Scuole Cristiane appartenenti al K-Kids hanno consegnato a Carlo Olmo, il filantropo vercellese, 80kg di riso.
Il riso sarà distribuito attraverso la Tavola del Lupo Bianco ai più bisognosi.





Serata "on-line" - 40 anni di attività

Abbiamo festeggiato insieme e ricordato quel 22 aprile del 1981 che vide l'inizio della nostra storia, grazie al racconto del nostro esimio socio Prof. Giovanni Ferraris che di quei giorni fu protagonista.

Serata "on-line" - K-Kids Week

Quella di giovedì scorso, 25 marzo, è stata una serata speciale per il Kiwanis Club di Vercelli.
Il club, seppure da remoto attraverso la piattaforma Zoom, ha celebrato la K-Kids Week, ovvero la settimana che Kiwanis International dedica da quest'anno al Kiwanis Kids ovvero il programma di service e leadership per i ragazzi della scuola primaria. Con più di 1.200 club nel mondo, i club K-Kids offrono ai ragazzi delle elementari la possibilità di imparare come organizzare progetti per aiutare gli altri, lavorare insieme e fare service nella scuola e nella comunità, coltivare il potenziale di leadership e sviluppare una forte personalità etica.
Ad organizzare la serata del sodalizio Vercellese guidato da Luca Brusotto, è stata la Chair Distrettuale SLP responsabile per i K - Kids Rachelina Orsani, Past Luogotenente di Divisione e anch'essa socio del Kiwanis vercellese, coadiuvata dai soci Antonio Catania e Franco Conti.

Leggi tutto...

Serata "on-line" - Luca Vannelli

Il 28/1/2021 il club si è riunito "on-line" tramite piattaforma Zoom. Per l'occasione il nostro neo socio Luca Vannelli, che per anni ha vestito i panni del Bicciolano, ci ha parlato del Carnevale di Vercelli e della sua maschera attraverso un intervento dal titolo "Essere il Bicciolano nel XXI secolo" attraverso il quale abbiamo scoperto che cosa ancora significhi ai giorni nostri vestire quel costume e l'importanza che ciò riveste anche dal punto di vista sociale e di aggregazione di una comunità.

Giorno della memoria

Il Kiwanis distretto Italia ha organizzato, in occasione della giornata della Memoria 2021 un convegno on line dal titolo "SHOAH – UNA STORIA DA NON RIPETERE" che si è tenuto VENERDI' 29 GENNAIO 2021 in modalità streaming, e che ha avuto come ospiti varie personalità che hanno vissuto in modo diretto e indiretto il triste periodo della seconda guerra mondiale.
Nell'aderire all'evento e alla sua promozione il Kiwanis Club di Vercelli ha invitato alla partecipazione tutte le scuole secondarie del territorio.
Il convegno è stato misurato per essere proposto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo (3 media) e secondo grado (scuola superiore) con l'obiettivo di trattare il tema dal punto di vista storico, psicologico, e sociale, proponendo anche racconti di alcuni sopravvissuti.
Cercando di seminare un messaggio positivo, il convegno ha fatto conoscere ai ragazzi non solo la vicenda storica, ma anche modelli positivi di persone che hanno rischiato la propria vita per salvare quella altrui: un esempio, è Giorgio Perlasca, il cui figlio è intervenuto per raccontare la storia di questo eroe. Il convegno ha visto anche altri ospiti di prestigio come lo storico Mark Surey e la testimonianza di due sopravvissute al campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia (CS).