DIAPSI, una opportunità per la salute mentale

Sarà Lorena Chinaglia, presidente di DIAPSI Vercelli onlus – Associazione di Volontariato per la Promozione della Salute Mentale, la relatrice in occasione della prossima conviviale del Kiwanis di Vercelli, in programma giovedì 27 settembre presso il Circolo Ricreativo.
La Di.A.Psi. Piemonte nasce a Torino nel 1988 su iniziativa di alcune famiglie per far fronte al dramma della malattia mentale ed ai grossi problemi ad essa connessi. La sezione distaccata di Vercelli è attiva dal 1996. L'associazione promuove attività di promozione della salute mentale per la cittadinanza, con particolare riguardo per quelle persone che hanno o hanno avuto storie di disagio psichico. Organizza attività per il tempo libero e promuove attività di avvicinamento al lavoro, offrendo sostegno e informazione ai familiari delle persone con sofferenze psichiatriche.
Opera inoltre all'interno del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell'Ospedale Sant'Andrea di Vercelli (SPDC), organizzando momenti di informazione e sensibilizzazione pubblica.
Una serata di sicuro interesse e di riflessione, nel pieno spirito che caratterizza i valori del Kiwanis e che chiuderà la presidenza di Franco Conti con la fine dell'Anno sociale 2017/18.

Il Kiwanis e le Scuole Cristiane

Giovedì 13 settembre alle ore 18,30 presso le Scuole Cristiane di Via Frova 5 il Kiwanis Club inaugurerà, alla presenza del Governatore e delle massime autorità kiwaniane, il "Kiwanis Kids La Salle". Il progetto, fortemente voluto dal Presidente Franco Conti grazie anche alla preziosa collaborazione della dott.ssa Roberta Tricerri, direttrice delle Scuole Cristiane nonché nuova socia del Kiwanis, vedrà la formazione di questa nuova interessante realtà, la cui finalità è proprio quella di offrire agli scolari della scuola primaria (5-10 anni) numerose opportunità di impegnarsi in progetti di service e di imparare come organizzare progetti per aiutare gli altri.
La serata proseguirà poi con la consueta conviviale presso i saloni del Circolo Ricreativo, dove sarà la stessa prof.ssa Tricerri ad illustrare a tutti i soci, con la proiezione di fotografie e video, tutto il percorso fatto dal Club con le Scuole Cristiane fino ad oggi, propedeutico ed introduttivo al costituendo K.Kids.

Luigi Bavagnoli e la Vercelli sotterranea

Luigi Bavagnoli, Direttore di TESES (Team Sperimentale Esplorazione Sotterranei) e grande appassionato di archeologia, è stato il relatore della serata conviviale del Kiwanis Club, svoltasi giovedì 14 presso i saloni del circolo ricreativo.
Bavagnoli ha intrattenuto e catalizzato l'attenzione dei presenti raccontando in maniera appassionata i misteri di una Vercelli ai più sconosciuta, passando dal lago sotto la Basilica di S.Andrea alla leggenda del fiume di ossa sotto Santa Maria Maggiore, divagando sui sotterranei sotto Via Duomo e sulle gallerie sotto il bastione di S.Andrea: tutte esperienze da lui vissute direttamente e puntualmente documentate.
Con questa conferenze si interrompe per un paio di mesi il ciclo di conferenze del Club presieduto da Franco Conti e l'appuntamento è a settembre con la ripresa degli appuntamenti del Kiwanis, appuntamenti che non si fermano però per quanto riguarda i services e tutte le attività correlate alla beneficenza ed alla solidarietà verso il prossimo e sul territorio.

Leggi tutto...

I segreti della Vercelli sotterranea

Sarà Luigi Bavagnoli, Direttore della TESES (Team Sperimentale Esplorazione Sotterranei), il relatore della prossima serata conviviale del Kiwanis Club Vercelli, in programma giovedì prossimo 14 giugno presso i saloni del Circolo Ricreativo.
Fondatore nel 1996 della TESES, Luigi Bavagnoli, appassionato fin da piccolo di storia e di archeologia, si occupa della disciplina che prende il nome di Archeologia del Sottosuolo, provvedendo alla divulgazione ed alla valorizzazione delle proprie scoperte, tramite conferenze, pubblicazioni, trasmissioni TV e documentari.
Una serata di sicuro interesse per il Club presieduto da Franco Conti, soprattutto per il tema trattato strettamente legato alla città di Vercelli.


Il We Build del Kiwanis 2018 all’Associazione Amici della Via Francigena

Il "We Build 2018", il massimo riconoscimento per chi costruisce a favore della comunità e dei suoi territori, verrà consegnato giovedì 24 maggio da parte del Kiwanis di Vercelli all'Associazione Amici della Via Francigena. Il presidente del Club Franco Conti conferirà il prestigioso premio durante una cerimonia che si svolgerà presso i saloni del Museo Leone di Vercelli, andando in tal modo a gratificare l'impegno costante degli Amici della Via Francigena nella valorizzazione del territorio vercellese e nello spirito di aggregazione che da sempre è il fulcro preminente della loro attività, aiutando ad avvicinarsi al mondo del pellegrinaggio e del cammino a piedi.
Una serata di sicuro rilievo e interesse nel panorama sociale e culturale vercellese, ricordando alcuni tra i nomi più illustri che nel passato sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento: Don Luigi Longhi, Associazione Nazionale Alpini, Mons. Tarcisio Bertone, prof. Joseph Robbone, mons. Luigi Locati, Associazione Scherma Pro Vercelli, Unipop di Vercelli, Società Storica Vercellese, Società del Quartetto, Silvio Mondinelli, Scuola Musicale Vallotti, Museo Leone, ANGA, Istituto Cavour e Giovanni Pellielo.

Il We Build del Kiwanis 2018 all’Associazione Amici della Via Francigena

Il "We Build 2018", il massimo riconoscimento per chi costruisce a favore della comunità e dei suoi territori, verrà consegnato giovedì 24 maggio da parte del Kiwanis di Vercelli all'Associazione Amici della Via Francigena. Il presidente del Club Franco Conti conferirà il prestigioso premio durante una cerimonia che si svolgerà presso i saloni del Museo Leone di Vercelli, andando in tal modo a gratificare l'impegno costante degli Amici della Via Francigena nella valorizzazione del territorio vercellese e nello spirito di aggregazione che da sempre è il fulcro preminente della loro attività, aiutando ad avvicinarsi al mondo del pellegrinaggio e del cammino a piedi.
Una serata di sicuro rilievo e interesse nel panorama sociale e culturale vercellese, ricordando alcuni tra i nomi più illustri che nel passato sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento: Don Luigi Longhi, Associazione Nazionale Alpini, Mons. Tarcisio Bertone, prof. Joseph Robbone, mons. Luigi Locati, Associazione Scherma Pro Vercelli, Unipop di Vercelli, Società Storica Vercellese, Società del Quartetto, Silvio Mondinelli, Scuola Musicale Vallotti, Museo Leone, ANGA, Istituto Cavour e Giovanni Pellielo.

Al Kiwanis Giulio Pretti ha raccontato Vercelli

"Dal sacro al profano" è stato il titolo della conferenza con cui Giulio Pretti, conosciutissimo personaggio impegnato in molteplici attività di volontariato sul nostro territorio, ha intrattenuto i soci durante la conviviale del Kiwanis Club.
Partendo dalla storia delle confraternite della nostra città ed arrivando ad una serie di aneddoti legati ai personaggi del nostro carnevale, il relatore, priore della confraternita di San Antonio Abate e segretario del Comitato Manifestazione vercellesi, ha raccontato e tratteggiato una Vercelli diversa ma più vera e romantica rispetto a quella di cui purtroppo si ha giorno dopo giorno una percezione sicuramente diversa e pessimistica, molto distante dal quadro presentato da Giulio Pretti, fatto di storie e persone legate alla nostra cultura, al mondo del volontariato, alla valorizzazione delle nostre tradizioni e soprattutto al semplice ma importante fatto di provare piacere a trovarsi insieme a fare qualcosa per il prossimo, fosse anche un semplice sorriso.

Leggi tutto...

Dal sacro al profano

Sarà Giulio Pretti il prossimo relatore alla conviviale del Kiwanis Club, in programma giovedì prossimo 10 maggio presso i saloni del circolo ricreativo;. già segretario della Famija Varsleisa e fondatore tra gli altri nel 1992 del Comitato Manifestazioni Vercellesi, Giulio Pretti è personaggio conosciutissimo e apprezzato a Vercelli, dove è attivo anche sul piano del volontariato ed è priore della Confraternita di S. Antonio.
Proprio il suo ruolo di priore unito al suo impegno come anima nel carnevale vercellese saranno i temi della sua conferenza, dove racconterà, in due aspetti diversi ma peculiari entrambi alle tradizioni della nostra città, alcuni temi ed aneddoti interessanti legati alla Confraternita ed alle figure della festa carnevalesca


Pier Emilio Calliera al Kiwanis e premio We Build

Pier Emilio Calliera, istrionico personaggio meglio conosciuto come PEC, è stato il protagonista della conviviale del Kiwanis Club, intrattenendo i soci coi suo racconti legati alle storie del passato ed alla sua passione per l'archeologia, raccontando di ligere e caminant, vagabondi senza scrupoli che frequentavano le osterie, tra cui si distingueva il famoso bandito Biundin, mitico brigante delle risaie.
Preliminarmente alla serata si è riunito il consiglio direttivo del Club, il quale accogliendo all'unanimità la proposta del Presidente Franco Conti, ha deliberato di assegnare il premio We Build 2018, prestigioso riconoscimento del Kiwanis che ogni anno va a premiare personalità o associazioni meritevoli del territorio, all'Associazione Amici della Via Francigena; la cerimonia avrà luogo il prossimo 24 maggio presso i saloni del Museo Leone.

Storie di masche, caminant, ligere e pietre scheggiate da cacciatori del paleolitico

Pier Emilio Calliera, per gli amici PEC e soprattutto personaggio unico e di sicuro interesse, sarà il prossimo relatore alla conviviale del Kiwanis Club in programma giovedì 28 aprile presso il Circolo Ricreativo.
Sin da piccolo appassionato alla vita agreste ed ai mestieri dei propri avi, collezionista di piccoli reperti ed archeologo autodidatta, ha collaborato alla scrittura di libri a più mani quali "Alice Castello e la sua storia", in cui ha raccontato di Giovanna la masca, la strega e "Carisio. Il tempo, la storia e la sua gente".
Come si evince dal titolo una serata sicuramente particolare e che non mancherà di suscitare la curiosità dei soci del Club presieduto da Franco Conti.